Loading...

Accessibilità portuale

Progetto 2018

Il progetto TRI Sail4all nasce anche con l’intento di rilevare il grado di accessibilità dei circa 32 porti che si prevedono come scalo nel viaggio attorno l’Italia.

Migliorare l’accessibilità non è solo un segno di civiltà ma è anche un modo per migliorare e garantire la sicurezza per bambini, adulti e meno giovani. Tutti devono avere la possibilità di muoversi in condizioni di sicurezza su rampe che possano agevolare anche la movimentazione di materiali, come ad esempio sacche di vele che a volte superano anche i 100 kg di peso.

La mappa sarà a disposizione di tutti, e sarà accompagnata da video e descrizione del luogo visitato. 
La speranza è che si possa stimolare tutti quei porti che ad oggi risultano non essere accessibili ai disabili.

Il primo velista paraplegico a circumnavigare l’Italia in solitaria

Per
amore

Per amore del mare, del vento, del bello e del giusto

Per
sport

Per uno sport velico accessibile a tutti

Per
l’accessibilità

Per il rilevamento dell’accessibilità portuale delle coste italiane

Per
i diritti

Per far conoscere la convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità

Per
sensibilizzare

Per sensibilizzare al rispetto del mare e ai temi ambientali

Per
cambiare

Per riscrivere le regole della patente nautica per disabili